Il Territorio

Le Colline Metallifere

La parte dell’Alta Maremma nota anche come Colline Metallifere comprende il sistema collinare e montuoso più esteso della Toscana, la cui grande ricchezza di minerali nel sottosuolo e la conseguente attività estrattiva hanno nei secoli contribuito a plasmare paesaggio e centri abitati. Ne è un esempio estremo l’Isola d’Elba, al centro del Golfo di Follonica, con un territorio caratterizzato per il 73% dalla presenza di minerali.

Fino agli anni Ottanta, il borgo medievale di Gavorrano era uno dei sette comuni più interessati da questa fiorente industria – insieme a Follonica, Massa Marittima, Montieri, Monterotondo Marittimo, Roccastrada e Scarlino – e come tale è oggi sede del Parco tecnologico e archeologico delle Colline Metallifere grossetane.

Tutta quest’area è interessata dal circuito della Strada del Vino Monteregio, che fa tappa nella cantina di Rigoloccio per visite e degustazioni guidate.

maremma

Risalendo con lo sguardo dalla tenuta Rigoloccio lungo il crinale del Monte Calvo fino a Gavorrano, si nota ancora la torre che identifica il sito dell’antica miniera. Da qui, la pirite veniva trasportata prima in teleferica e poi attraverso una galleria di ben 500 metri fino al Pozzo Roma, alle porte del paese.


I Dintorni

Dalla tenuta di Rigoloccio, lo sguardo si apre sulle dolci colline che in meno di 20 km conducono da qui a Follonica. Sulla linea dell’orizzonte, compare il profilo dell’Isola d’Elba e, nelle giornate più terse, persino quello del Capo Corso, il primo promontorio della Corsica.

Lungo la Costa Toscana, puntando verso sud, si incontrano il Puntone e la Marina di Scarlino, moderno porto frutto di un restyling in chiave contemporanea, poi ancora Cala Violina, fra le più belle del Tirreno, Punta Ala e Castiglione della Pescaia, a 30 km di distanza.

Risalendo verso l’interno, si incontra Vetulonia, dove la visita al Museo Isidoro Falchi svelerà gli aspetti più importanti dell’antica civiltà degli Etruschi, oltre che delle estrazioni minerarie locali.